Missione Giornalista

Il contrario della guerra non è la pace, è la creazione (Rent, il musical)

Formazione professionale: i crediti si possono ottenere tutti on line

Un’altra novità nel mondo della “formazione permanente” dei giornalisti italiani. Da ieri, primo giugno 2016, è diventato infatti operativo il nuovo Regolamento per la Formazione professionale continua (FPC). “Il testo (atteso e annunciato nei giorni scorsi) è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016. Questo nuovo Regolamento razionalizza e semplifica le precedenti disposizioni, con modifiche che hanno accolto anche alcune esplicite proposte avanzate dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia e altre esigenze evidenziate nel corso della prima applicazione del sistema formativo introdotto dal 1° gennaio 2014”, si legge nella newsletter dell’Odg di Milano.

desk

Cosa cambia in concreto e in soldoni? La novità più interessante è che tutti i crediti da ottenere nel triennio (60 in tutto) si possono acquisire on line, frequentando cioè i corsi sul web, senza muoversi dalla scrivania, da casa, dal divano. Basta una connessione e il gioco è fatto. “E’ infatti stata eliminata la precedente norma che poneva il limite di 30 crediti per la formazione a distanza (art. 2)”, dicono ancora dall’Odg meneghino.

Altre novità? I crediti in deontologia da acquisire nel triennio devono essere almeno 20 (sul totale di 60) e non più 15 (art. 2); gli iscritti all’Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica a qualsiasi titolo sono tenuti all’obbligo di formazione solo per l’acquisizione dei 20 crediti deontologici triennali (art. 2); l’unità di misura dei crediti formativi è esclusivamente di 1 ora = 1 credito, fino a un massimo di 8 crediti a evento (art. 2); i corsi di deontologia per i quali sono previsti 2 crediti aggiuntivi, oltre a essere gratuiti, devono essere interamente ed esclusivamente dedicati alla deontologia, al Testo unico della Carta dei doveri del giornalista o alle allegate Carte deontologiche di riferimento (art.2); è possibile richiedere il riconoscimento anche di eventi formativi individuali (riconosciuti dal Cnog, il Consiglio nazionale dell’Ordine) fino a un massimo di 6 crediti nel triennio (art. 3). E ancora, i crediti eccedenti maturati nel triennio non possono essere computati nel triennio successivo (art. 2); non è più prevista la possibilità di acquisire crediti formativi attraverso la pubblicazione di libri, indipendentemente dall’argomento trattato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: